Sacred 2: Fallen Angel

Sacred 2: Fallen Angel

Una demo per profanare le terre di Sacred

Sacred 2: Fallen Angel ci riporta nel mondo fantasy di Sacred. Ancora una volta possiamo aspettarci un'avventura enorme, in un'ambientazione fantasy molto curata e abbellita da una realizzazione tecnica di primo piano Visualizza descrizione completa

PRO

  • Graficamente spettacolare
  • Sistema di gioco classico
  • Un'avventura molto ampia

CONTRO

  • Requisiti di sistema elevati
  • Genere un po' particolare
  • Meccaniche di gioco superate

Eccellente
-

Sacred 2: Fallen Angel ci riporta nel mondo fantasy di Sacred. Ancora una volta possiamo aspettarci un'avventura enorme, in un'ambientazione fantasy molto curata e abbellita da una realizzazione tecnica di primo piano

Riecco Sacred, una delle sorprese più gradite nel 2004. Sacred 2: Fallen Angel non è un seguito, piuttosto un prequel. È ambientato ben 2000 anni prima del precedente capitolo. Per tanto potremo giocare con nuovi personaggi e un'avventura dal sapore completamente differente.

Il gameplay però rimane molto simile al predecessore. Sacred 2: Fallen Angel è un action RPG, sullo stile di Diablo. Il personaggio scelto si controlla con una combinazione di mouse e tastiera, e gli attacchi sono gestiti direttamente dal giocatore e non automatici come nella maggior parte degli RPG.

Sono invece (quasi) nuove le classi dei personaggi con cui giocare, anche se in fondo non sono troppo differenti dalle classiche categorie a cui appartengono gli eroi dei giochi fantasy: guerriero, mago, e così via. In ogni caso sei personaggi tra cui scegliere e due campagne garantiscono a Sacred 2: Fallen Angel una buona varietà. La demo tuttavia permette solo di provare la campagna del "bene" e con un unico avventuriero. Chi preferisce creare un personaggio cattivo dovrà rivolgersi alla versione completa.

La demo di Sacred 2: Fallen Angel è una buona occasione per ammirare il motore grafico, rinnovato completamente per l'occasione. Bastano i primi minuti del gioco per rendersi conto di trovarsi di fronte ad un gioco estremamente spettacolare. Un esempio? Le centinaia di foglie animate che fanno bella mostra di sé su ogni albero che si incontra. Certo, per godersi al meglio tutto questo, è necessario mettere in conto un computer decisamente potente.